Verso il fondo di Mutuo Soccorso e la Piattaforma del Mutuoaiuto

Partiamo con il fissare la riunione operativa. Lunedì 10  Aprile, a partire dalle ore 21, ci ritroviamo nel nostro spazio sociale in via Gran Bretagna 133, per iniziare a costruire il percorso che ci porterà a costituire il fondo di mutuo soccorso e a capire come strutturare la piattaforma della rete di mutuoaiuto. In questi mesi abbiamo fatto vari incontri dove sono state posate le fondamenta di questo progetto, ma adesso, vorremmo iniziare a costruire l’edificio insieme a tutte quelle realtà disposte a portare anch’esse il proprio contributo.

A grandi linee la nostra proposta sarà strutturata nella maniera seguente. Verranno costituiti due tavoli di lavoro strettamente legati tra loro. Nel primo verrà affrontata la questione legata alla costruzione del fondo di mutuo soccorso, la sua natura giuridica, il suo funzionamento e la sua futura gestione. Ovviamente andranno anche individuate le modalità del suo finanziamento. Il fondo rappresenterà per noi lo strumento, il mezzo necessario per la costruzione della rete di mutuoaiuto, tematica appunto del secondo tavolo. La nostra idea è quella di costruire una vera e propria piattaforma sociale di scambio di beni e servizi autogestita dalle realtà che decideranno di entrare a farne parte.

Vorremmo altresì che questa nostra proposta diventasse un fronte unitario di lotta, uno strumento di ricomposizione sociale e politica, una risposta alla lenta mercificazione di pezzi sempre più consistenti del nostro vivere quotidiano.

Questo modello sociale non costruisce più sicurezze e non offre più  ne opportunità ne futuro. Disuguaglianza e disgregazione sociale ne sono le conseguenze. Il nostro primo obiettivo è dunque quello di provare ad invertire la rotta, iniziando proprio dal riconquistare parti di società che sono state estorte alle comunità, messe sul mercato e cedute al profitto. Siamo convinti che attraverso la partecipazione e la gestione comune sia possibile ricostruire un nuovo modello di welfare di prossimità. Ponendoci in tutto questo un obiettivo ambizioso. Far si che questi spazi di autonomia, solidarietà e mutuo soccorso, incrocino il finanziamento anche della fiscalità generale. Provare a vincere questa partita rappresenterà il nostro vero fronte di lotta.

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: